Recensione Entropy – XXII XXII

Entropy – XXII XXII è un sapiente mix di ispirazioni date da generi differenti ma affini, che convergono in un lavoro di ottima qualità, che sa coinvolgere l’ascoltatore dall’inizio alla fine.

Quattro tracce più una introduzione che trasportano in atmosfere cupe ma che sanno dare una carica assurda, grazie ad una voce potente, un basso ed una batteria trascinanti ed una chitarra che è un’ottima ciliegina sulla torta.

Benedetti siano i Tool e gli Alice in Chains, che ispirano gente che di musica se ne intende.

Antonio Tarricone