Articoli

DEFRAG 360°

12938360_1065476360180426_3090190225684967994_n

Siamo fieri di invitarvi alla terza edizione del Defrag a 360°!

Grazie all’unione di tante realtà ed associazioni che vivono insieme a noi, vi aspettiamo con:

due palchi, 7 band e cantautori, mercatini di artigianato, esposizioni, installazioni e…. anche quest’anno la birra Defrag360, una ONE shot fatta da noi ad hoc per l’occasione!

Programma:

►Palco 45°_ elettrico

– WIR
– Differènce – a dirty pop duo
– Super Dog Party

► Palco 90°_ acustico

– Foscari
– Federico Baroni
– Stefano Palmieri

► Da 180° a 270°
Mercatini di artigianato

► A 360°

Expo di:
Giulia Barone https://www.facebook.com/GiuliaBaroneFotografie/

Simone Tentoni https://www.facebook.com/Scaricabatterie-1505439269739996/?fref=ts

Livia Giuliani

Federico Atanasio https://www.facebook.com/FdPhot/?fref=ts

Birra 360° ONE SHOT esclusivamente per questa serata!

▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬

Apertura 19.30 ingresso FREE

Dopo le 21.30 5 euro inclusa tessera

▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬
Associazione Defrag
Via delle Isole Curzolane 75

►Live
►Expo
►Giochi da tavolo
►Biliardino
►Wi fi Zone
www.associazionedefrag.com

Giovinazzo Rock Fest 2016 Contest alle finali!

111 band iscritte da tutta Italia al GRF 2016 CONTEST, 12 sono arrivate in finale per aggiudicarsi i 3 posti (+1) per il Giovinazzo Rock Festival 2016.
Ci vediamo il 16 aprile al Defrag di Roma – in collaborazione con AddLive, il 23 aprile all’ OpenSource Bisceglie e il 7 maggio al MAT laboratorio urbano di Terlizzi per ascoltarle tutte live!

Ecco l’elenco delle finaliste:

Acid Muffin
MIA WALLACE
Flying Elephants Circus
les Fleurs des Maladives
Blùmia
PHANTORAMA
Il Giunto di Cardàno
MESS
Manuel Bellone (IT)
7parsec
Salamone
Dagomago

Polar for the Masses + Bluoltremarte – Defrag (Roma)

12241697_1058768320814028_3777152725843396205_n


AddLive e Defrag presentano:

Polar For The Masses
La band vicentina riprende il tour questo autunno per portare sui palchi italiani il loro energico e furioso noise alternative rock.
Il 12 dicembre farà tappa a Roma al Defrag.

Ad aprire la serata, il rock ruvido e sporco dei romani BLUOLTREMARTE.

Ingresso a 5 € dalle ore 21:30.

Per info:
addlivebooking@gmail.com
info@associazionedefrag.net

▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬
Defrag
via delle Isole Curzolane, 75 (Roma)
▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬
MEDIA PARTNER
Radio Kaos Italy
Tempi-Dispari
Rock by Wild
100 Decibel
Exit Well
Lester
Ukizero

 

EvoLunazione (Suite No.2) @ Defrag (Roma)

11151026_1117776184916140_5076574984186046595_n

> Proiezione film: “SUPRA NATURA”
> Live Set:
– SPRAINED COOKIES
– SICK TRAVIS

Preavvisiamo la Festa del Fuoco, nei tempi dell’acqua, della lunazione e dei profumi dello sponsale…
In quel “presente”… faremo luna!

Maggio equivale a luce per tradizione etimologica.
Per venerdì 22 ormai il Sole avrà già lasciato il segno del Toro per entrare in Gemelli, mentre la luna piena è passata depositando le forze femminee che soprintendono il mese nelle profondità del nostro inconscio.
La primavera promette l’estate, e Uki come una rosa centifola, è intenzionato a celebrare una volta su tutte e con voi, i demoni passati e le Volontà future.
EvoLuNazione è un evento che Uki porta sul territorio capitolino per ricreare in uno show l’immaginario inerente l’attualità di frontiera del blog, della controcultura e dell’arte alternativa, allo scopo di rendere onore alle migliori realtà artistiche e musicali della scena indipendente italiana.
L’evento è un live-act che fonde insieme immagini elaborate e indie rock.
L’integrazione dell’evento musicale “dal vivo” con la manipolazione di immagini ed esposizioni girate e assemblate specificamente per il progetto, genera una fruizione del tutto coinvolgente, attraverso la quale vista e udito godono di un’esperienza estetica a tutto tondo e di pari intensità. Il luogo fisico tradizionale per l’evento “concerto” diviene così uno spazio mentale e la parete della galleria si tramuta in grandi finestre dando vita a un ideale “affresco digitale” dei nostri tempi.

UKIZERO.COM
Lunario della parevoluzione

Presenta con:

EXIT WELL – JUST KIDS – FATTORE C – MIDRIA – CHEAP SOUND – DOC Servizi

[Media Partner:
Oca Nera / Tempi Dispari / Rome By Wild / 100Decibel / AddLive Booking Solutions]

* 21.30h > Proiezioni del film “SupraNatura” di Dem e Seth Morley.
I due autori del film ci conducono attraverso la protagonista, la Natura, e il co-protagonista, lo stesso Dem, in un viaggio spirituale costellato da maschere e silenzi, animali e ironiche creature surreali, simboli e paure, ridando voce a quel sottobosco che fino a oggi sembra essere stato dimenticato. La storia ruota intorno a Dem, artista italiano, lungo scorci urbani e naturali e dimensioni oniriche e reali, che rappresentano le metafore visive e narrative dell’intera opera.
> TRAISER: https://vimeo.com/65319322
> Sito Web: http://www.supranatura.org/

SPRAINED COOKIES
Toccano il fuoco, si bruciano piuttosto che riposare nella noia del tempo e svanire, giocano con i propri diavoli, quelli che danno il tormento, ma che segnano le passioni di un’ esistenza. A Febbraio 2011 pubblicano il loro primo EP Deliverin’ The Sacred Feathered One (29Records/Believe), 5 brani dalla forte influenza psychblues-folk, dove prende coraggio la necessità di abbandonare il pesante corpo nel quale restiamo imprigionati per così correre d’anima. A Febbraio presentano i brani del nuovo EP aprendo prima il concerto di Fran Healy (dei Travis-GB) al Circolo degli Artisti di Roma, poi di Luis Francesco Arena (FR) e Laura Meyer (USA). Ad Aprile vincono l’Italia Wave Band che gli permette di entrare a fare parte del cast dell’Italia Wave Love Festival 2011. A Luglio sono a Lecce per prendere parte all’Italia Wave Love Festival nell’edizione di Lou Reed, “infiammando” lo Psycho Stage con i brani del loro “Deliverin’ the Sacred Feathered One”. A Settembre 2011 vengono inseriti tra le rivelazioni anglofone con il brano MORE nella compilation Libera Veramente Vol.2 , diffusa da XL La Repubblica. A Dicembre 2011 vengono segnalati come finalisti dei Demo Award dalla redazione della trasmissione DEMO di Radio 1 Rai. Ad Aprile 2012 vincono il contest All We Need indetto da Radio-Utopia(Bologna) in collaborazione con XL La Repubblica. Aprono i concerti di Federico Fiumani e poi del duo neo-psichedelico Charalambides (USA). Da Settembre 2012 si avvalgono della collaborazione nei concerti di Lorenzo Mancini (ex Sonic Jesus/FuzzClubRec.) al basso e prima di Fabrizio Colella (EvaMonAmour), poi di Simone “SLIM” Scifoni (the Cyborgs) e infine di Lorenzo Lupi alla batteria. A Marzo 2013 viene pubblicato il singolo Phycity (29Records), accompagnato dalla b-side UO53 (That’s me dazzlin’), che resta per undici settimane consecutive nella classifica di gradimento radiofonico della Indie Music Like. A Giugno 2013 sono finalisti allo Sziget Sound Fest (Sziget Festival-HU), mentre il brano Phycity viene incluso nella compilation Suoni all’alba Vol.2 curata da MEI-Supersound. Nel Gennaio 2014 la rivista brasiliana TBTCI segnala che il 2014 sarà l’anno degli Sprained Cookies e mentre a Marzo aprono il concerto ai The Blue Angel Lounge (DE), concludono la lavorazione del loro primo album in uscita a Maggio 2014!
– Cecilia Frusciante: vox / Corrado Maria De Santis: guitar, live electronics, organ / Lorenzo Mancini: bass / Lorenzo Lupi: drums
> https://soundcloud.com/sprained-cookies

SICK TRAVIS
I Sick Travis sono Stefano, Francesco, Lorenzo e Lorenzo.
Il gruppo prende forma nel 2011 come power trio. L’ambiente è quello dell’underground romano, il sound quello di forti distorsioni e intrecci melodici, deliri psichedelici e armonie delicate. Sonic Youth, Smashing Pumpkins, Slowdive.
Nel maggio 2013 pubblicano il loro primo EP autoprodotto “Autodistruggersi”, dopo pochi mesi esce il brano “Senza”, nato dalla collaborazione con unòrsominòre. L’uscita del loro primo album, “Periferie”, è imminente.
> http://sicktravis.bandcamp.com/

Venerdì 22 maggio
DEFRAG
Via delle Isole Curzolane, 75

* Ingresso: €5

* Apertura ore 20.00 con possibilità di cena

* Inizio Evento: 21.00

The Fire + Alma Irata @ Defrag – Roma

thefire-alma-web


La band capitanata da Olly Riva (Shandon, Rezophonic, The SoulRockets) torna in tour,  dopo la pubblicazione a settembre 2014 dell’EP “Bittersweet”, e fa tappa al Defrag di Roma, per portare sul palco un rock solido, fatto di riff potenti e melodie accattivanti.

Apriranno la serata gli Alma Irata, con il loro alternative hard rock con tematiche di ispirazione sociale.

http://www.thefiremusic.com
http://www.addlive.org/portfolio-articoli/alma-irata

INGRESSO CON TESSERA 8 EURO, DALLE ORE 21:30

▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬
Associazione Defrag
via delle isole curzolane 75 roma
►Live
►Expo
►Giochi da tavolo
►Biliardino
►Wi fi Zone
▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬
MEDIA PARTNER
Radio Kaos Italy
Tempi-Dispari
Rome by Wild
100 Decibel

Live Report – Warning Night @ Defrag

Sabato scorso, 2 maggio, al Defrag di Roma si è svolta la serata di chiusura di stagione per Warning Records, in cui ben cinque band si sono alternate sul palco.

Il primo a salire sul palco è FAB, all’anagrafe Fabrizio Squillace, e la sua band, che con un sound pop rock introspettivo di matrice britannica, scalda l’atmosfera del locale. Ottimi suoni, melodie azzeccate e un buon impatto iniziale, purtroppo dopo pochi brani interrotto da problemi alla pedaliera del chitarrista solista. Inconvenienti che capitano e che comunque non inficiano sulla buona impressione che fa la band sul palco.

Dunque è il turno dei Mia Wallace a continuare la serata: le distorsioni e i ritmi aumentano e le teste cominciano a muoversi, grazie a questa band quasi interamente al femminile. Il loro sound è potente e melodico allo stesso tempo, la batteria di Pasquale mena come un treno con il supporto dell’impetuoso basso di Micol, mentre la chitarra solista di Valentina riempie sapientemente i suoni e la voce cristallina di Alessandra completa il tutto.

Ad accelerare ancor di più i ritmi ci pensano i Super Dog Party, power trio che porta sul palco furore, sudore e un rock n’ roll con attitudine punk che non può non coinvolgere chiunque li ascolti. Massimiliano si diverte dietro le pelli, mentre Valerio sostiene le ritmiche al quattro corde e Alessandro si scatena sul palco e tra il pubblico con la sua chitarra e la sua voce.

La serata continua con i Granada Circus, quartetto indie alternative rock, e i loro riff e ritmi ballabili. Il sound di Alessandro, Milo, Federico e Stefano è un incrocio tra funk, punk e post rock e per certi versi potrebbe ricordare i Motel Connection, ma con una propria identità definita, figlia anche del loro ultimo lavoro discografico, “Vertebra”, uscito proprio il mese scorso.

A chiudere la serata il duo elettronico sperimentale WHAO e il dj set elettro-dance e nu-disco di Acrix, che continuano a far ballare il pubblico.

Una setlist ben organizzata, in crescendo, che rende la serata piacevole, divertente e coinvolgente.

Massimiliano Franchi

Isofonica “Nuove Soluzioni” release party + Hydra + Grumvalski @ Defrag – Roma

isofonica-web

Isofonica è un progetto in evoluzione: fonde nel suo sound elettrico frequenze tipiche del rock e del grunge, rivisitato e proposto in chiave moderna, con una forte base cantautorale, passando attraverso melodie alterne che poggiano su testi introspettivi di natura personale. La band presenterà al Defrag l’EP “Nuove Soluzioni”, contenente 6 nuovi brani originali.

Ad aprire la serata ci saranno gli Hydra (power trio romano progressive rock) e Grumvalski (alias Luca Cartolano, cantautore alternative acustico).

A seguire Dj Set con selezioni rock, indie e alternative, a cura di Shakespeare for Dummies.

INGRESSO CON TESSERA 3 EURO, DALLE ORE 21:00

▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬
Associazione Defrag
via delle isole curzolane 75 roma
►Live
►Expo
►Giochi da tavolo
►Biliardino
►Wi fi Zone
▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬
MEDIA PARTNER
Radio Kaos Italy
Tempi-Dispari
Rome by Wild
100 Decibel
Exit Well

Live Report – Wait hell in pain, Fuori linea, e Edenice @ Defrag

I gruppi alternative metal con voce femminile sono come i funghi: se guardi bene nel sottobosco ne trovi sempre qualcuno. In questo paragone il sottobosco sarebbe l’underground romano e andando più nello specifico il Defrag. Nello storico locale del Tufello, ieri sera, venerdì 13 marzo, si sono alternati sul palco 3 gruppi : Wait hell in pain, Fuori linea, e Edenice. L’evento è organizzato da Addlive. Tra i partner si leggono Rock by Wild, Tempi dispari, Radio Kaos Italy, Artistdata e naturalmente il Defrag.
Si comincia verso le 23, quando il locale è ben popolato. I primi a salire sul palco sono i Wait hell in pain.
Il gruppo si presenta ben vestito per l’occazione: la cantante sfoggia un look tipico del genere, molto scuro, con pantaloni strappati, capello fucsia che fa male alla retina e corpetto rigorosamente nero come la pece. Che dire, non ci sono più i vecchi metallari di un tempo per i quali il massimo dell’eleganza è il classico gilet jeans con le toppe dei gruppi. Non ce stanno più i ghepardi di una volta!! Come è solito dire er Piotta.
I giovini sono in 5, formazione tipica, 2 chitarre, basso, batteria e voce.
Il loro genere è un metal abbastanza morbido e delicato, le loro chitarre sono semplici e d’impatto, la voce è pulita e alta e molto di rado si permette qualche growl.
Sporadicamente, durante il concerto, abbandonano le loro sonorità pulite e serene per lasciare spazio a spunti strumentali molto dinamici e molto interessanti, di matrice più progressive.
Ecco un paio di link che vi aiuteranno a capire di che musica si parla:


https://www.youtube.com/watch?v=18o1f6XTDvc

Questi ragazzi hanno scelto un nome che farebbe paura anche ai Marduk e farebbe sentire i Behemoth cantautori pop che fanno sigle di cartoni animati, lasciando immaginare che i loro testi siano satanici e sofferenti, le voci purulente e le batterie frenetiche. Wait hell in pain significa letteralmente “aspetta l’inferno nel dolore”…una prospettiva allegra e ottimistica la loro, fiduciosa nell’aldilà! che solarità! che voglia di vivere! un’ immagine colorita!! Oserei dire primaverili questi giovanotti! In realtà è tutta scena, sono un gruppo molto piacevole all’ascolto, melodici e armoniosi, non parlano di pestilenza e putrefazione ne tantomeno inneggiano alla violenza. Non l’avreste mai detto eh? eheh manco io.
Preparano bene il terreno ai Fuori linea, che dopo una piccola pausa e qualche canzone messa su da Alex, gestore del locale nonchè fonico e dj, attaccano con il loro suond compatto e massiccio con dei bei chitarroni forti e chiari, distorti e rumorosi. Il pubblico si scalda e si posiziona sotto il palco, cantando i ritornelli e “scapocciando” a più non posso.
Il loro post-grunge con influenze nu metal è molto ben arrangiato e preciso, suonano benissimo. Lasciano terreno a strofe rilassate e sognanti su cui la cantante si apre con melodie semplici e orecchiabili e le chitarre accompagnano con arpeggi minimali. Qui il batterista fa il suo lavoro come raramente ho visto fare: soprattutto in queste parti più calme, fornisce una colonna stabile, sicura e portante su cui il basso si appoggia saldamente e, in sincronia con la cassa, sviluppa colpi precisi e ben assestati, ragazzi, lavatrici dietro la nuca, neanche fosse Mike Tyson
La voce anche qui è squillante e pulita, senza alcuna parte strillata. Per rendere il tutto ancora più bello di com’era sarebbe bastato un pizzico in più di pepe, luminosità e tecnicismo (soprattutto da parte delle chitarre), che avrebbe contribuito a spaziare un po’ e creare atmosfere un po più varie.
Metto qualche link dei loro pezzi:


https://www.youtube.com/watch?v=3uLMOnZ6lDI

Il terzo gruppo sono gli Edenice che Gianmarco Bellumori della Agoge records, presente in sala, ha preso sotto la sua ala protettrice e produttrice.
Gli Edenice, a differenza degli altri fanno metal puro e semplice, non danno spazio né al grunge ne al new metal.
Presentano delle melodie di stampo medievale, un po’ da menestrello di corte, come ricorda un loro pezzo: “Medieval Sin”.
Il tastierista suona intelligentemente con il supporto degli archi e dei violini e gli effetti in stile claricembalo rendono il tutto un po’ “campanelloso” e antico. Il loro è un metal molto classico e lento, ricordano spesso gli Evanescence e i Nightwish, ma hanno un tocco Folk che mette il sorriso e fa pensare a cavalli e calessi, dame e cavalieri, e fa venir voglia di sedersi a un tavolino del locale, tirar fuori qualche dado e partire alla ricerca di un tesoro insieme al dungeon master.
Qui trovate qualche loro pezzo live:

Serata molto poco maschia rispetto a quello che si trova di solito in giro nei locali rock/metal della capitale, in cui sventolano chilometri di barbe e capelli e in cui il tipico esemplare di maschio metal è onnipresente e onnibevente; si notano infatti le forme abbondanti delle cantanti e i loro vestiti curati, soprattutto il corpetto nero con decorazioni floreali rosse e la gonna a velo nera della cantante degli Edenice che suscita l’interesse dei presenti uomini sotto il palco, tra cui il sottoscritto. Mi sembra adesso il caso di raccontare quest’episodio: A causa di un problema tecnico alla spia, il concerto si ferma per un attimo e la bellissima cantante degli Edenice, sentendosi come in colpa per quanto accaduto, dice: “scusate, siamo donne… ma oltre alle gambe c’è di più”. Beh, ragazzi aveva ragione, c’era un’abbondanza incredibile, davanti, sopra, sotto, di fianco, dietro, ovunque la guardavi c’era sostanza…. è verooo!!!! c’era moooolto di più della gambe!!! doooonneee dooonneeee oltre alla gambe c’è di piuuuu.

 

Alessandro Cavalli

Edenice + Fuori Linea + Wait Hell in Pain @ Defrag – Roma

edenice-fuorilinea-whip-web

FEMALE IN ROCK @ DEFRAG

con:

Edenice
La band nasce nel 2009 con l’intento di affiancare cover di artisti quali Evanescence, Within temptation, Lacuna Coil, Epica, Nightwish e simili a pezzi originali dello stesso genere e con un suono easy -listening, fino alla realizzazione dell’EP “Prelude of Secret World” a settembre 2014.
https://soundcloud.com/edenice-official

opening act

FuoriLinea
I Fuorilinea sono una band di Orvieto, il cui sound si ispira al Rock Alternativo degli anni ’90 e al Post Grunge.
Tra maggio e giugno 2013 pubblicano i singoli “Torment” e “I Come Out From My Hell”.
Attualmente la band sta registrando un proprio demo per affacciarsi sul mercato discografico nazionale ed internazionale.
https://soundcloud.com/fuorilinea

W H I P – Wait Hell In Pain
Il progetto W.H.I.P. (Wait Hell in Pain) nasce con l’intenzione di proporre un repertorio hard rock con influenze metal.
Nel luglio 2013 la band ha pubblicato il suo primo EP omonimo e attualmente è impegnata nella produzione di un nuovo lavoro.
https://soundcloud.com/waithellinpain

 

INGRESSO CON TESSERA 5 EURO, DALLE ORE 21:30
▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬
Associazione Defrag
via delle isole curzolane 75 roma
►Live
►Expo
►Giochi da tavolo
►Biliardino
►Wi fi Zone
▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬
MEDIA PARTNER
Radio Kaos Italy
Tempi-Dispari
Rome by Wild
100 Decibel


Eventi

Nessun risultato

Spiacente, nessun articolo corrisponde ai tuoi criteri